Cerca
Assistenza Clienti: +39 0825 448 442
Spedizione Gratuita per ordini superiori ai 140,00 €
Torna a tutti

Vertigini cervicale, cause e sintomi, rimedi, farmaci

Le vertigini cervicali sono vertigini dovute alla scorretta postura del collo e delle spalle, chiamate anche vertigini vertigini cervicogeniche o vertigini propriocettive.

Questo disturbo comporta la sensazione del paziente di alterazione di spazio e equilibrio, con la sensazione di cadere, anche quando il paziente è seduto o sdraiato, di solito ma non sempre accompagnate da dolore alla cervicale e mal di testa.

Altri sintomi collegati possono essere la difficoltà di concentrazione, il vomito, nausea, mal di testa, mal d'orecchio, perdita di equilibrio, perdita di coordinazione, questi sintomi possono peggiorare dopo l'esercizio fisico, o dopo l'alzarsi dal divano o dal letto in maniera repentina.

Le vertigini sono causati da uno squilibrio dei segnali vestibolari e altre informazioni, come quelle visive e propricettive, impulsi nervosi che forniscono al nostro cervello dati di posizione e movimento, questi impulsi sono legati a ricettori collocati nei muscoli e nei tendini.

In campo medico è risaputo che le vertigini possono essere causate dal mal funzionamento delle connessioni nervose  tra le radici dorsali dei nervi cervicali, in questo caso si parla di vertigine cervicale.

vertigini cervicale

Quali sono gli esami da eseguire per verificare le vertigini cervicali?

Il medico ortopedico farà effettuare al paziente lastre RX del tratto cervicale, con risonanza magnetica e scoprire se siamo in presenza di ernie o protusioni.

Cause delle vertigini cervicali

Le cause possono essere di tre tipi: traumatiche (colpo di frusta), posturali, quando il paziente ripetutamente assume una posizione scorretta infiammando la muscolatura (posizione scorretta davanti al PC), i cause degenerative come l'artrosi cervicale, ernie dei dischi, infine anche stress e ansia possono comportare tensione nella zona cervicale causando le vertigini.

Un appunto molto importante, le vertigini cervicali non sono delle vere e proprie vertigini, sono piccole sensazioni di instabilità chiamate anche pseudovertigini, che possono essere costanti o alternarsi a periodi brevi di qualche giorno, nonostante ciò il paziente che ne soffre non riesce a svolgere le attività quotidiane anche più semplici, per questo motivo è bene recarsi subito dal medico per analizzare il problema e procedere alla cura.

Trattamento, cosa fare per eliminare le vertigini cervicali?

Sono diverse le terapie e i dispositivi medici a nostra disposizione per curare le vertigini dovute alla cervicale, il fisioterapista, una volta stabilita la causa della patologia può includere un percorso riabilitativo con terapia manuale, terapia mio-facciale, laserterapia, riabilitazione propriocettiva, Pompage, esercizi e allenamenti terapeutivi del collo e tratto cervicale.

Esitono diversi esercizi per migliorare la muscolatura del collo e delle spalle, insieme allo stretching per eliminare le tensioni e rinforzare le articolazioni, esercizi semplici da svolgere anche a casa, che prevedono la torsione leggera del collo in tutte le posizioni da ripetere 2v - 3 volte al giorno, insieme ad esercizi di respirazione diaframmatica per eliminare stress e tensioni , esercizi di rafforzamento del collo e delle spalle e per migliorare la postura.

Trattamento posturale per la cervicale

La postura è sicuramente un elemento scatenante per le veritgini cervicali, quando ad esempio lavoriamo per molte ore davanti al pc, è importante assumere una corretta postura che permetta di muovere il meno possibile la testa, mantenendo il monitor in posizione simmetica alla testa, utilizzando sedie ergonomiche con poggiatesta, eseguire esercizi specifici posturali quotidianamente, tecniche di stretching, la terapia e l'allenamento sulla corretta postura e l'uso del collo aiutano a migliorare questa condizione.

Farmaci per vertigini cervicali

Terapia farmacologiaca, vengono prescritti miorilassanti come Tizanidina e Ciclobenzaprina, analgesici, come Paracetamolo, Ibuprofene o Tramadolo, farmaci anti-vertigini, a base di Meclizina o Scopolamina, creme cutanee a base di arnica, creme antinfiammatorie come l'artiglio del diavolo, creme rilassanti a base di calendula e lavanda, infine l'assunzione di tisane come la camomilla e lo zenzero.

Ricapitolando, le principali metodiche di tattamento che di solito vengono prescritte sono: esercizi di riabilitazione, miorilassanti e farmaci antinfiammatori, rieducazione posturale, manipolazione, trazione manuale.

Collari e cuscini per la cervicale

Esitono poi anche dei presidi medici da poter utilizzare come i collari morbidi per la cervicale, che permettono di stabilizzare il tratto cervicale evitando movimenti che possono peggiorare la situazione, cuscini ortopedici per la cervicale che permettono di riposare mantenendo una corretta postura supina senza forzare il collo.

Sul nostro sito web troverete tutti i dispositivi medici per eliminare le vertigini da cervicale, prezzi economici, spedizioni veloci, articoli certificati.

Cuscino cervicale

collare-cervicale

Commenti
Scrivi un commento Chiudi